Documento senza titolo
LA RISPOSTA DI SANDRO
 
DOMANDA:
 
L'antifona al Magnificat dei primi vespri, della solennità della Madre di Dio contiene questa frase: "Dio mandò suo Figlio in una carne di peccato". Non è forse eretica questa affermazione?
 
RISPOSTA:
 

In questa antifona si usa il linguaggio di Paolo (cfr. Rm 8,3). La carne per Paolo non rappresenta solo la parte fisica dell'uomo, ma l'uomo stesso nel suo limite, cioè nel suo peccato. Gesù ha preso una carne come la nostra, ad esclusione del peccato (cfr. Eb 4,15): ciò significa la sua pena solidarietà con noi, in forza della quale ha condiviso tutte le nostre debolezze e tutti i nostri limiti, senza però venir meno al suo rapporto con Dio e all'amore verso i fratelli.

 
NEWS
Documento senza titolo
 
mercoledì 5 ottobre 2016

Centro missionario PIME
FRONTIERE
Il missionario 

 

 
#####
 
 
mercoledì 12 ottobre 2016

Centro missionario PIME
FRONTIERE
La religiosa 

 

 
#####
 
 
mercoledì 19 ottobre 2016

Centro missionario PIME
FRONTIERE
Il testimone

 

 
#####
 
 
mercoledì 26 ottobre 2016

Centro missionario PIME
FRONTIERE
Il pastore

 

 
#####
 

Documento senza titolo
###
###
###
Documento senza titolo
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER DI NICODEMO
Documento senza titolo
###
###
###
Documento senza titolo
DAI GIORNALI
il dialogo fra culture e religioni
###
Scomunica sì, ma ...
###
«Caste, eredità cristiana» II negazionismo hindu
###
LA MESSA FESTIVA
Documento senza titolo
Messa rito Ambrosiano
Messa rito Romano
Omelia rito Ambrosiano
Omelia rito Romano
Sei il visitatore